A rettifica di quanto precedentemente comunicato dalla Regione Liguria e da noi inoltrato informiamo che i liberi professionisti che intendano recarsi in Abruzzo dovranno fare riferimento al proprio ordine professionale. In allegato il comunicato stampa del C.N.A.P.P.C.

  • All319-09.pdf